Area pubblica
Area per il medico

I compagni di classe

Per favorire l'integrazione del bambino affetto da emofilia con i compagni di classe e abbattere le barriere discriminanti in ambito scolastico:

  • In primis, il bambino stesso va educato sulla patologia e informato riguardo ai rischi e alle necessarie precauzioni, insistendo sull'importanza di una corretta terapia, l'unica arma in grado di limitare notevolmente i rischi reali della malattia stessa e di fornirgli l'adeguata protezione per vivere a pieno la vita.

  • Così facendo il bambino non si vergogna di far sapere ai compagni della sua emofilia e a sua volta può essere da un lato protetto dai compagni stessi che gli fanno da scudo evitando attività traumatiche dannose e dall'altro supportato nell'attività didattica quotidiana rallentata per le assenze prolungate.

CAD PP-GIP-ITA-0067

vedi anche
Medicina Narrativa
Consulta le storie di malattie del progetto "Viverla tutta"
vedi anche
Che cos'è l'emofilia?
Scopri diffusione, caratteristiche e trattamento dell’emofilia
Infoemofilia su Facebook
Scopri la nuova pagina dedicata all'emofilia
E4you
Infoemofilia per te; accedi ai contenuti in linea con il tuo profilo
seleziona le icone e clicca il pulsante "scopri""avanti"
seleziona il sesso
donna
uomo
avanti
seleziona la fascia di eta'
infante
(0 - 36 mesi)
bambino
(3 - 11 anni)
adolescente
(12 - 19 anni)
adulto
avanti
indietro
seleziona tipo
emofilia tipo a
emofilia tipo b
avanti
indietro
seleziona intensita'
grave
moderata
lieve
indietro
scopri