Area pubblica
Area per il medico

Gli inibitori

In alcuni casi, il sistema immunitario del paziente emofilico reagisce al trattamento in modo sfavorevole, producendo anticorpi in grado di limitarne o annullarne l'efficacia globale. Si tratta di un fenomeno che compare in circa il 30% dei pazienti con emofilia A grave non precedentemente trattati. Nei pazienti affetti da emofilia moderata e lieve l'incidenza è molto più bassa. Nell'emofilia B grave, la formazione di inibitori rappresenta una complicanza talvolta molto difficile da gestire.

Cosa fare in caso di comparsa di inibitore

I processi che conducono alla reazione immunitaria che porta alla formazione degli anticorpi inibitori non sono ancora stati chiariti. Oggi, tuttavia, sono disponibili strategie terapeutiche per gestire questa complicanza, per maggiori dettagli e informazioni in merito si consiglia di rivolgersi al medico del Centro Emofilia.

vedi anche
Medicina Narrativa
Consulta le storie di malattie del progetto "Viverla tutta"
vedi anche
Che cos'è l'emofilia?
Scopri diffusione, caratteristiche e trattamento dell’emofilia
Infoemofilia su Facebook
Scopri la nuova pagina dedicata all'emofilia
E4you
Infoemofilia per te; accedi ai contenuti in linea con il tuo profilo
seleziona le icone e clicca il pulsante "scopri""avanti"
seleziona il sesso
donna
uomo
avanti
seleziona la fascia di eta'
infante
(0 - 36 mesi)
bambino
(3 - 11 anni)
adolescente
(12 - 19 anni)
adulto
avanti
indietro
seleziona tipo
emofilia tipo a
emofilia tipo b
avanti
indietro
seleziona intensita'
grave
moderata
lieve
indietro
scopri