Top
tutto emo

Emofilia e sport

Praticare regolarmente attività fisica, compatibilmente con le proprie possibilità e caratteristiche fisiche, è fondamentale per chiunque e a ogni età. Il movimento aiuta a crescere e a mantenersi sani e in forma, a migliorare il tono dell'umore, a scaricare le tensioni e, quando è svolto in compagnia o nell'ambito di sport di squadra, a stabilire relazioni interpersonali positive. Chi è affetto da emofilia, non solo può, ma deve praticare sport fin dall'infanzia e continuare da adulto poiché, oltre ai benefici generali già citati, ciò permette di compensare meglio la malattia e ridurne le complicanze.

Consulta e scarica la scheda emofilia e sport


I vantaggi del movimento per le persone con emofilia

  • Rinforzando la muscolatura, l'esercizio protegge dallo sviluppo di emartri, migliora la stabilità articolare e riduce il rischio di incidenti e traumi.

  • La terapia fisica profilattica, svolta con il supporto di fisioterapisti esperti in emofilia, ha dimostrato di riuscire a ridurre la frequenza di sanguinamento.

  • Gli esercizi propriocettivi (posturali e d'equilibrio) aiutano a prevenire i danni articolari e potenziano le prestazioni atletiche.


Le regole per un'attività fisica benefica e sicura

  • Sottoporsi a un'attenta valutazione preliminare del quadro coagulativo, della storia di sanguinamento e del rischio di complicanze articolari/muscolari.

  • Consultare il medico curante afferente al Centro Emofilia per discutere del tipo di sport che si è deciso praticare in modo che il medico possa dare indicazioni sulle misure precauzionali da prendere anche tenendo conto della gravità della malattia. Scegliere un'attività fisica a basso rischio di traumi e cadute, compatibile con la gravità dell'emofilia presente, con le condizioni cliniche generali e l'età.

  • Se la disciplina sportiva preferita appare incompatibile con le proprie caratteristiche fisiche, concordare con il medico del Centro Emofilia un'attività alternativa gradita e idonea.

  • Far precedere e seguire l'attività fisica vera e propria da esercizi di riscaldamento/defaticamento/stretching per preparare/distendere i muscoli e ridurre il rischio di traumi secondo le indicazioni dei medici del Centro Emofilia di riferimento.

  • In caso di contusioni, distorsioni e traumi di vario di tipo o di comparsa di dolore spontaneo, interrompere immediatamente l'attività fisica, chiedere aiuto all'istruttore e contattare il Centro Emofilia.

  • Confrontarsi con il medico afferente al Centro Emofilia per valutare l'opportunità di iniziare con programmi fisiochinesiterapici in associazione all'attività sportiva.

  • Avvisare allenatore/istruttore/medico sportivo sul proprio stato di salute.

  • In caso di trauma contattare eseguire le indicazioni del medico del Centro Emofilia.

  • Dopo un trauma, riprendere l'attività fisica soltanto dopo aver ottenuto il nulla osta del medico.


I principali rischi da evitare

  • Non improvvisarsi esperti: per praticare sport in modo sicuro è fondamentale acquisire una buona tecnica, seguendo le indicazioni di istruttori preparati e utilizzando indumenti e attrezzatura adeguati.

  • Prima di decidere di iniziare un'attività sportiva discuterne con il medico del Centro Emofilia per valutarne l'adeguatezza e le eventuali misure preventive da intraprendere.

  • Scopo dell'attività fisica è mantenersi in forma divertendosi: l'intensità dell'allenamento va concordata con l'istruttore/medico dello sport/medico del Centro Emofilia in relazione al quadro clinico e alle potenzialità fisiche individuali effettive.

Bottom

PP-GIP-ITA-1350

Emo Boot